prova The Reader - A voce alta: film

The Reader - A voce alta

The Reader - A voce alta
Titolo originale: The Reader
Produzione: U.S.A., Germania
Durata: 123
Genere: Drammatico, Romantico
Regia: Sito ufficiale:
Uscita: 2009-02-20
Attori principali: Ralph Fiennes, Kate Winslet, Bruno Ganz, Ludwig Blochberger, Jeanette Hain, Volker Bruch, Linda Bassett, Claudia Michelsen
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.3/10 (4 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Berlino, anni 50. La trentenne Hanna Schmitz intreccia una relazione con l'adolescente Michael Berg, ma dovrà fare i conti con il suo oscuro passato, che affonda nell'epoca nazista.
Recensione:
Come è potuto accadere? Inevitabile domandarselo ogni qualvolta ci si trovi di fronte alla tragedia compiuta dal Nazismo. Tanti studiosi hanno provato a dare una risposta sulla base di studi sociologici, storici, politici e religiosi: uno di questi è Bernhard Schlink, docente di legge nell'università di Berlino nonché autore del romanzo autobiografico “A voce alta”, trasposto parzialmente nell'omonimo film di Steven Daldry, di lingua tedesca d'adozione. Nonostante il plot ruoti principalmente attorno alla storia d'amore fra Hannan (Kate Winslet) e Michael Berg (Ralph Fiennes), la prospettiva dei due amanti si espande sino a coinvolgere la Germania intera, quando la stessa Hannan si trova sotto processo per il suo servizio alle SS: la donna non è più la semplice amante di un adolescente, bensì la testimonianza acuta di come il genocidio degli ebrei sia potuto accadere. Al suo volto disarmante e disarmato, splendidamente interpretato da Kate Wislet, si affianca il conflitto di coscienza di Michael, tormentato dall'attaccamento affettivo nei confronti dalla donna e disgustato dal suo passato nazista. Ai dilemmi emotivi si aggiungono questioni filosofiche irrisolte, alla ricerca della sottile differenza tra legge giuridica e legge etica per cui risulta motivo d'appagamento, al giorno d'oggi, cercare un capro espiatorio cui attribuire i mali compiuti da un'intera collettività. L'opera di Daldry è il manifesto dell'altra medaglia della Germania nazista, il volto dei parenti dei colpevoli. Vi è uno sforzo teso a comprendere le gesta dei condannati, atto carico di umana comprensione e di travagliati tormenti interiori; sforzo coadiuvato da musiche orchestrali coinvolgenti e dalla prestazione sublime di Wislet, vincitrice del premio Oscar come miglior attrice protagonista.
Voto: 8
Paola Priola

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione