prova Il club di Jane Austen: film

Il club di Jane Austen

Il club di Jane Austen
Titolo originale: The Jane Austen Book Club
Produzione: Usa
Durata: 105
Genere: Drammatico/Romantico
Regia: Robin Swicord
Uscita: 2008-01-18
Attori principali: Maria Bello, Hugh Dancy, Emily Blunt, Kevin Zegers, Maggie Grace, Nancy Travis, Amy Brenneman, Marc Blucas, Jimmy Smits, Kathy Baker, Gwendoline Yeo, Lynn Redgrave, Mary Newman
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 5.5/10 (4 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Cinque donne californiane e un ragazzo decidono di fondare un club del libro che ripercorre le tappe dei sei romanzi di Jane Austen. Ad ogni lettura i problemi, i sentimenti e le vite dei protagonisti si intrecceranno con i temi toccati dalla scrittrice inglese.
Recensione:
Tratto dal romanzo di Karen Fowler, il club di Jane Austen è uno scrutare delicato alle vite dei sei protagonisti e delle loro vicissitudini sentimentali. Sylvia (Amy Brenneman) è appena stata lasciata dal marito e si butta a capofitto nel club e nella lettura per non pensare agli anni di matrimonio andati in fumo, accompagnata da sua figlia Allegra (Maggie Grace) e dalla sua migliore amica Jocelyn( Maria Bello) che non si è mai sposata e ha dedicato la sua vita alla cura dei cani. Troveranno sollievo nell'esclusivo club anche Prudie (Emily Blunt) un'insegnante di francese in crisi con il marito e innamorata di un suo alunno e Grigg (Hugh Dancy) giovane sportivo affascinato dal genere fantascientifico e da Jocelyn. A reggere le sorti e le vite di tutti i componenti sarà Bernadette (Kathy Baker) con sei matrimoni alle spalle, in cerca del settimo, che riesce da vera matrona a dare conforto a tutti senza lasciarsi troppo coinvolgere dalle pagine lette e da ciò che vede. In sei mesi, da febbraio a giugno, i sei romanzi di Jane Austen: Emma, Mansfield Park,Northanger Abbey, Orgoglio e Pregiudizio, Ragione e Sentimento e Persuasione vengono ripresi e letti da tutti i membri del club e mentre la vita di Prudie va in pezzi, Jocelyn tenta di allontanare Grigg, la relazione fra Allegra e la fidanzata Corinne arriva a un punto cruciale e Sylvia riscopre se stessa, i romanzi si avvicinano sempre di più alla vita reale, portando le riunioni dei protagonisti ad un livello confidenziale e sempre più intenso. Veterana dei film di stampo principalmente femminile ("Amori e Incantesimi" e "Piccole Donne") Robin Swicord adatta la sceneggiatura e dirige in modo piacevolissimo questa commedia dolceamara sulle passioni e sull'amore, sullo spirito di sacrificio, tipico dei libri della Austen, e sulla ragione che spesso prevarica la volontà. La scelta dei protagonisti è ben studiata, forma un amalgama perfetta e molto unita, splendida Emily Blunt nel ruolo di Prudie di un'intensità particolare, tra il cinismo e la fragilità, con le sue frasi in francese mal tollerate da alcuni membri del gruppo, di puro sostegno logico le figure maschili, sebbene Hugh Dancy risollevi la sorte del testosterone, dimostrando che può facilmente convivere con molte menti femminili riunite. Se non conoscete Jane Austen vi verrà voglia di leggere, cosa davvero strana di questi tempi, confrontando magari la vita con quella dei suoi innumerevoli protagonisti scoprendo che è possibile davvero ovunque fondare un club per discutere e appassionarsi.
Voto: 7
Ambra Zamuner

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione