prova L'incredibile Hulk: film

L'incredibile Hulk

L'incredibile Hulk
Titolo originale: The incredible Hulk
Produzione: U.S.A.
Durata: 140
Genere: Azione, Fantastico
Regia: Louis Leterrier
Uscita: 2008-06-18
Attori principali: Ty Burrell, Edward Norton, Liv Tyler, Tim Roth, William Hurt, Tim Blake Nelson, Christina Cabot
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.7/10 (15 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
L'Incredibile Hulk, un nuovo, esplosivo capitolo della saga del supereroe che ha affascinato il pubblico per oltre 40 anni e che uscirà il 18 giugno sul grande schermo, diretto da Louis Leterrier.
Fra gli attori principali, EDWARD NORTON (Bruce Banner), LIV TYLER (Betty Ross), TIM ROTH (Emil Blonsky), WILLIAM HURT (Generale Thaddeus "Thunderbolt" Ross).
Recensione:
Bruce Banner, infetto dai raggi gamma, si nasconde in Brasile e lavora in una fabbrica di succhi di guaranà. Nel frattempo, tramite chat, si mette in contatto con un misterioso Dr. Blue, che promette di aiutarlo a trovare un antidoto. Tornerà allora in America dove ritroverà la sua amata dottoressa Ross, ma anche il padre di lei, generale dell’esercito degli Stati Uniti, pronto a dargli la caccia. L’incredibile Hulk non è né un remake, né un sequel della deludente pellicola di Ang Lee del 2002. E’ un progetto a sé stante, che riprende il personaggio creato da Stan Lee e Jack Kirby nel 1962, e che tenta di fare un’operazione che renda giustizia alla genialità del fumetto. Il mostro verde non è un supereroe, anzi, tutt’altro. E’ la parte peggiore di Banner, quella irrazionale, quella incontrollabile, quella che va tenuta nascosta al mondo. Per questo il protagonista si nasconde in Brasile, fuggendo dal suo unico amore; sa di essere malato e combatte per guarire, per tornare ad una vita normale. Un uomo arrabbiato con il mondo e con il suo amaro destino, dunque. Una rabbia talmente grande da fargli perdere il controllo e trasformalo in un essere orribile e molto lontano dalla sua consueta personalità. La sceneggiatura di Zack Penn ed Edward Norton (anche protagonista) spinge molto su questo pedale e fa centro. Questo lungometraggio, dunque, a differenza del precedente tentativo, riesce a rendere in pieno la filosofia che è dietro al personaggio di Hulk.. Louise Leterrier, alla sua quarta regia, non dimentica di metterci azione e spettacolo, campo in cui è maestro, dirigendo scene di combattimento con grande maestria ( splendida quella di battaglia tra Hulk e l’esercito di Ross nel giardino dell’Università). Il cineasta francese dimostra di avere tutte le carte in regola, dunque, per dirigere un blockbuster di qualità. Una nota di merito, va senz’altro alla scena finale, magistrale operazione di marketing e suggello finale di un’ottima prova cinematografica. Bravissimi anche gli attori (anche se i muscoli di Bana erano molto meglio di quelli di Norton), in particolare Tim Roth, perfettamente a suo agio nel ruolo di cattivo. Finalmente il vero Hulk è arrivato sul grande schermo.
Voto: 8
Francesco Balzano

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione