prova The Covenant: film

The Covenant

The Covenant
Titolo originale: The Covenant
Produzione: Usa
Durata: 97
Genere: Thriller/Horror
Regia: Renny Harlin
Uscita: 2007-02-16
Attori principali: Steven Strait, Sebastian Stan, Laura Ramsey, Taylor Kitsch, Toby Hemingway, Jessica Lucas, Chace Crawford
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 6.0/10 (1 voto)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
I figli di Ipswich, quattro ragazzi dotati di poteri magici discendenti di alcune famiglie accusate di stregoneria e perseguitate durate il diciasettesimo secolo vivono nell'odierno New England.
Khaleb, il piu' grande dei quattro, sta per compiere diciotto anni e il suo compleanno coincide con l'Ascensione, momento di massimo sviluppo dei suoi poteri di stregone.
Ma una forza malefica incombe e trama nell'ombra per distruggere gli appartenenti al gruppo mirando ad acquisirne i poteri.
Recensione:
Molte volte i prodotti horror vengono preventivamente epurati o peggio ancora maldestramente tagliati dalle case produttrici per il timore di perdere fette ingenti di pubblico. Ma non é questo il caso, perché in The covenant di horror non c'é proprio nulla. Questo film sembra piu' un fantasy senz'anima. Sara' colpa della fotografia da videoclip o forse degli attori che sembrano usciti da una puntata di O.C.. Renny Harlin (Cliffhanger,Driven) regista esperto di action-movie, e qui l'azione abbonda, aveva gia' avuto modo di confrontarsi con l'horror dirigendo il pessimo L'esorcista: la genesi. La sua poca dimistichezza con il genere si vede e molto, per colmare evidenti lacune narrative infarcisce il soggetto, che ha indubbiamente il suo fascino, di copiosi e alquanto inutili effetti speciali e duelli tra stregoni che sembrano provenire dai manga giapponesi e dalle serie tv di ultima generazione (vedi il duello finale stile Dragonball). La stregoneria e' un capisaldo del genere horror, rivisitata innumerevoli volte in svariate salse da serie tv come Streghe passando per la trilogia delle tre madri di Dario Argento fino alla serie cult Warlock. La novita' in questo caso é l'aggiunta dell'ambientazione da college e del fascinoso New England. Ma tutto cio' non basta, la sceneggiatura contiene troppe scene inverosimili,anche per un horror (vedi il frontale tra bmw e tir stile videogame) e l'uso esagerato da film made in Hong Kong di cavi e imbracature. La pecca di The covenant quindi non é tanto il lato tecnico (ottimo), né quello recitativo (appena sufficiente), ma la piattezza di un prodotto piu' televisivo che cinematografico, con tutte le conseguenze del caso. Un pasticcio un po' insipido, né horror né thriller, un peccato perché il tema della stregoneria moderna era molto accattivante.
Voto: 5,5
Pietro Ferraro

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione