Rainbow Six (Tom Clancy

)

Trama e Recensione di:
Rainbow Six (Tom Clancy )



Trama:
Rainbow, è la parola in codice con cui viene designato un gruppo antiterrorismo segreto, formato da militari di varie nazionalità, creato dalla Cia per agire in modo drastico e repentino contro i terroristi.
Con il crollo dell’Unione sovietica, cessa la minaccia della guerra nucleare (Caccia a ottobre rosso), ma il pericolo è sempre in agguato. Un gruppo di fanatici ambientalisti, ha in mente un piano che metterà a repentaglio la vita dell’intera umanità...
A Hereford, Inghilterra, i membri del team Rainbow, guidati da John Clark, iniziano gli addestramenti per divenire operativi. Nel frattempo una serie di azioni terroristiche hanno luogo in Europa: un attacco in una banca a Berna, il tentato sequestro di un ricco uomo d’affari nella sua villa in Austria e il sequestro di una trentina di bambini in un parco giochi in Spagna.
Perché un’ondata così inspiegabile di criminalità? Che collegamento esiste tra i vari atti di terrorismo?
Dietro questi avvenimenti, si cela un piano incredibile e ben congeniato, ma preferisco non svelarvi di cosa si tratta.

Recensione:Non conoscevo Clancy prima di leggere “Rainbow Six”, l’ho scelto basandomi sul titolo del videogame omonimo e non mi sono lasciato scoraggiare dalle quasi 1000 pagine da leggere. Correte a comprarlo: non ve ne pentirete Un capolavoro, coinvolgente fin dalle prime pagine firmato da uno dei più grandi maestri di sempre.
Lo stile di Clancy è realmente efficace: riesce ad essere estremamente avvincente: la trama è intrigante e ricca di colpi di scena, suspense e adrenalina alle stelle. Lo stile narrativo è uno dei migliori tra i vari autori che ho avuto il piacere di leggere: si parte dalla descrizione dettagliata di un particolare apparentemente insignificante, per arrivare in seguito, a colpirvi con estrema “violenza” nel momento in cui riuscirete a far quadrare quel particolare.
I personaggi sono caratterizzati così profondamente che vi sembrerà di conoscerli, di capirli (anche i terroristi), di vivere la vicenda insieme a loro.
L’aspetto che affascinerà di più gli amanti della vita militare è la descrizione formidabile di armi, veicoli, tattiche, addestramenti e quant’altro ruoti intorno a quell’ambiente. E credetemi, per quanto un po’ romanzate, le cose che leggete in Clancy sono estremamente verosimili. Basti pensare che ha scritto una mezza dozzina di saggi in cui descrive al limite del segreto militare la vita, l’equipaggiamento e i mezzi di varie unità dell’esercito americano.

Gik25