Consigli Vari

Articolo:
Consigli Vari


PhotoMaster


Andar per foto.

Da dove parte una bella foto è impossibile dirlo, si potrebbe dire dagli obiettivi, dal fotografo o dal soggetto che tra l’altro e soggettivo (scusate il gioco di parole); in realtà la foto nasce nella testa di chi scatta. Qui qualcuno dirà: “Allora dal fotografo!”, ebbene sì ma non nel senso che è comunemente inteso.
Fotografare non è altro che carpire con l’occhio un flash, un insieme di luci ombre e sfumature che ci attraggono e rapiscono la nostra mente quasi eccitandoci, qui allora la corsa a prendere la macchina e con un po’ di fortuna, trasferire su pellicola o supporto di memoria che sia la scena.
E’ proprio questo il passaggio più difficile vedere – scattare.
Dividiamo le due cose allora perché no? Molte moltissime volte mi sono aggirato vagabondo per le vie della città SENZA MACCHINA! Ebbene si, provate, l’idea di dover scattare alle volte, sottrae attenzione a quel che abbiamo intorno, eliminato il problema vi accorgerete che l’idea di scattare con l’occhio e basta vi permetterà di osservare situazioni e dettagli più approfonditamente.
Vista la scena penserete all’obiettivo che avreste usato, al tempo il diaframma e a tutti gli errori che potreste commettere e a com’evitarli.
Direte voi e se io queste cose le faccio in ogni caso, anche con la reflex a seguito? Vi assicuro che un briciolo d’attenzione la perdete.
Ora pensate a quando tornerete nel luogo visitato con l’amata fotocamera, mentre rivivrete una scena già vista, questa volta potete scattare, l’emozione vi assale, sapete già l’obiettivo da usare, avete già in mente un’inquadratura mentre tempo e diaframma sono già per magia impostati…. Ebbene, nessuno di voi vuole provare?
Alla Prossima!


Il mio primo obiettivo!

Spesso, nei vari forum in cui m’intrufolo, mi accorgo che la scelta dell’obiettivo tormenta il folto popolo di chi si avvicina alla foto e sceglie di farlo nel modo migliore; con una reflex.
Non mi reputo un guru e il mio non è oro colato, vi dirò cosa ne penso, forte di una discreta esperienza quanto meno.
Partiamo dalle risposte classiche e le domande classiche:
Cosa devi fotografare?
Come cosa devi fotografare? A tale risposta io direi di tutto! Fare una scelta in questi termini mi sembra già una restrizione della libertà creativa di un fotografo! Una volta approdati alla foto, infatti, vi assicuro che sperimenterete di tutto, paesaggi, macro, ritratti e chi più ne ha più ne metta!
Qual è il tuo budget?
Beh.. qui ragazzi è ovvio che la disponibilità economica è il punto di partenza!
E’ meglio il Giglio Pino XR stabilizzato o il Zzigmma super hyper zoom?
La qualità dell’immagine potete averla con ottiche fisse, più o meno costose a seconda della focale, e zoom costosi questa è la verità, uno zoom da 250 € non vale un tubo, un 50mm da 200€ vi offre qualità professionale. Sacrificare un po’ di versatilità in favore della qualità, questo è il mio consiglio, il corredo si fa un po’ per volta.
E’ chiaro che poter scattare una foto implica possedere la focale adatta, è anche vero che un’inquadratura splendida perde mordente se condita di distorsione aberrazioni cromatiche e colori piatti.
Imparare a fotografare vuol dire anche saper sfruttare le focali, non zoomare all’impazzata per far entrare i soggetti in quei 35mm… ricordate inoltre che ogni focale possiede determinate caratteristiche che non sono solo “quanto riesco ad avvicinare l’oggetto”. Sentire il bisogno di una focale rispetto ad un’altra significa aver già imparato un po’ le sue peculiarità.
Tante parole ma infine da dove partire?
Avete euri a sufficienza? Un buon zoom standard (si dicono standard tutti gli zoom che hanno nella loro estensione la focale 50mm es. 24 – 70 , 28 – 80, 24 – 85 etc.), baionetta in metallo, meno plasticoso possibile, avete in mente qualche modello? Ebbene cercate il test mtf, vi dirà tutto su quell’obiettivo e potrete scegliere da soli con dati molto oggettivi.
Non avete tanti dindini? Un bel 50mm, adatto a molte situazioni, ha uno schema di lenti talmente semplice e collaudato che potete trovarlo per pochi (relativamente) soldi e la qualità e sempre più che buona.
La mia scelta? Io partirei comunque con un 50 vi assicuro che da molte soddisfazioni a cominciare dal prezzo e a finire nel poco peso nitidezza distorsione e tutti quei paroloni che ricerchiamo quando acquistiamo.
Alla prossima!


Il digitale ed il cavalletto.
No, non è una fiaba, la migrazione al digitale ha portato alcuni cambiamenti negli usi e costumi dei fotoamatori, stavolta parliamo degli iso.
Fotografando a pellicola ho visto poche persone viaggiare con rullini da 800 e 1600iso ma utilizzare molto il flash (dove possibile) mentre nel digitale appena fa un po’ scuretto tutti a pompare gli iso, questa pratica indispensabile in alcune situazioni si rivela inutile in altre.
Non ho mai visto nessun fotografo chimico azzardare un panorama notturno ed evitare mosso scattando a mano libera con un 1600iso.
Stessa cosa accade nel mondo digitale nel quale, tra l’altro, gli autoctoni si tramandano la parabola del rumore di fondo.
Arriviamo al punto, con poca luce ad iso alti abbiamo tanto rumore e tempi di posa mediamente più brevi, ma alle volte non sufficientemente, iso bassi rumore praticamente assente tempi lunghi rischio di mosso. Chi ci salverà? Il cavalletto (o tripode) è quel che fa per noi.
Macchina fissata, autoscatto e siamo pronti per pose da 2 4 6 10 ma anche 30 secondi o più senza mosso e tutto questo a iso 100!
Frenate la fantasia, nel caso dobbiate riprendere la fidanzata al buio(a meno che non stia dormendo), un gruppo di amici fuori al bar la sera, il cavalletto non vi aiuterà perché sarà il soggetto in questo caso a muoversi ma qui vista la corta distanza tra macchina e soggetto potrete egregiamente sbrigarvela con il flash, dove il tripode vi risolverà la situazione è negli scatti di panorami e soggetti immobili, la città di notte è stupenda ad esempio perchè non immortalarla?
Non temiate i tempi lunghi e se potete scattate usando diaframmi chiusi tipo f8 per avere l’effetto stella sulle fonti luminose, usate pure l’autoscatto se la macchina lo possiede, eviterete di muovere la macchina mentre premete il pulsante di scatto.
Alla prossima!

include("/web/htdocs/www.hyperreview.com/home/include/footer.php");