prova Wolf Creek: film

Wolf Creek

Wolf Creek
Titolo originale: Wolf Creek
Produzione: Australia
Durata: 99
Genere: Horror
Regia: Greg McLean
Uscita: 2005-11-18
Attori principali: Cassandra Magrath, Kestie Morassi, Nathan Phillips, John Jarratt, Andy McPhee
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 6.4/10 (28 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Premessa assolutamente sconvolgente: una storia vera. La macabra visione assume contorni surreali se si pensa a questo.
Un ragazzo e due ragazze decidono di compiere un viaggio nel sud dell?Australia seguendo delle tappe ben precise, una di queste la visita al famoso cratere di Wolf Creek, nato dall?impatto di un meteorite sulla terra intorno agli anni 70?.
Allontanatisi dalla macchina per qualche ora, al loro ritorno sembra che il tempo si sia fermato: orologi e auto non rispondono pi, e l?ansia cresce col calare del sole.
Sopraggiunge un fuoristrada che toglie ai protagonisti un po? di angoscia: il signore alla guida promette di aiutarli a riparare il guasto trainandoli verso il suo rifugio. Dopo due chiacchere e una bevuta, i ragazzi si mettono a dormire e il signore si accinge a riparare il guasto; ma loro risveglio...
Ragazzi che bel film, veramente un gran film!
I protagonisti ben presto si guadagnano tutta la nostra simpatia, sono come noi, amano divertirsi e passare serate con gli amici. Lui il classico surfer tutto tatuato, le ragazze alla mano e piuttosto sfrontate! Fotografia stupenda che ci fa assaporare la bellezza di questa terra magnifica, viene voglia di catapultarci all?aeroporto, destinazione Sidney. La trama semplicemente perfetta (forse perch una storia vera), il regista vuole darci delle costanti: una delle due ragazze si sveglia sempre prima degli altri (ansiosa? pensierosa?), l?altra si preoccupa di tutt?altro che del viaggio in s, come pervasa da un senso di inquietudine sottopelle, quasi fiutasse un pericolo imminente.
Ma il vero colpo di genio senza dubbio il protagonista negativo: un tipo rozzo, sporco ma simpatico, dalla battuta sempre pronta (come il suo coltellaccio!). Camicia a scacchi e basetta alla Elvis, sembra tutt?altro di quello che , gi; non so perch ma mi viene in mente quel pezzo di storia che Mr.Blonde direttamente da casa Tarantino. Ci si affeziona talmente ai ragazzi che quasi dispiace per la loro sorte infausta, la gentilezza e la fiducia non ripagano.
Recensione:
Premessa assolutamente sconvolgente: una storia vera. La macabra visione assume contorni surreali se si pensa a questo.
Un ragazzo e due ragazze decidono di compiere un viaggio nel sud dell'Australia seguendo delle tappe ben precise, una di queste la visita al famoso cratere di Wolf Creek, nato dall'impatto di un meteorite sulla terra intorno agli anni 70'.
Allontanatisi dalla macchina per qualche ora, al loro ritorno sembra che il tempo si sia fermato: orologi e auto non rispondono pi, e l'ansia cresce col calare del sole.
Sopraggiunge un fuoristrada che toglie ai protagonisti un po' di angoscia: il signore alla guida promette di aiutarli a riparare il guasto trainandoli verso il suo rifugio. Dopo due chiacchere e una bevuta, i ragazzi si mettono a dormire e il signore si accinge a riparare il guasto; ma loro risveglio...
Ragazzi che bel film, veramente un gran film!
I protagonisti ben presto si guadagnano tutta la nostra simpatia, sono come noi, amano divertirsi e passare serate con gli amici. Lui il classico surfer tutto tatuato, le ragazze alla mano e piuttosto sfrontate! Fotografia stupenda che ci fa assaporare la bellezza di questa terra magnifica, viene voglia di catapultarci all'aeroporto, destinazione Sidney. La trama semplicemente perfetta (forse perch una storia vera), il regista vuole darci delle costanti: una delle due ragazze si sveglia sempre prima degli altri (ansiosa? pensierosa?), l'altra si preoccupa di tutt'altro che del viaggio in s, come pervasa da un senso di inquietudine sottopelle, quasi fiutasse un pericolo imminente.
Ma il vero colpo di genio senza dubbio il protagonista negativo: un tipo rozzo, sporco ma simpatico, dalla battuta sempre pronta (come il suo coltellaccio!). Camicia a scacchi e basetta alla Elvis, sembra tutt'altro di quello che , gi; non so perch ma mi viene in mente quel pezzo di storia che Mr.Blonde direttamente da casa Tarantino. Ci si affeziona talmente ai ragazzi che quasi dispiace per la loro sorte infausta, la gentilezza e la fiducia non ripagano.
Voto: 8,0
Emiliano

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione