prova The aviator: film

The aviator

The aviator
Titolo originale: The aviator
Produzione: Usa/Giappone
Durata: 155
Genere: Drammatico
Regia: Martin Scorsese
Uscita: 2005-01-28
Attori principali: Leonardo DiCaprio, Cate Blanchett, John C. Reilly, Kate Beckinsale, Jude Law, Adam Scott, Kelli Garner, Gwen Stefani, Nellie Sciutto, Alec Baldwin, Danny Huston, Matt Ross, Ian Holm, Alan Alda, Frances Conroy, Josie Maran
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 0.0/10 (0 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
La vita di Howard Hughes (Leonardo DiCaprio), magnate del petrolio amante delle belle donne, degli aerei e del cinema.
Recensione:
Con “The Aviator” Martin Scorsese conferma la sua passione per la storia americana, alla quale ha dedicato una trilogia di lungometraggi rei di aver fatto la storia del cinema (“Gangs of New York” e “Quei bravi ragazzi”) regalando un meraviglioso spaccato dell'America del Novecento. Il regista italoamericano racconta la vita controversa di Howard Huges (Leonardo Di Caprio), un ricco petroliere appassionato di aerei e di cinema, terribilmente afflitto da una patologia, la germofobia, che degenererà accompagnandolo fino alla morte. Il giovane Hughes, realmente famoso per le sue manie (realizzò un film da 4 milioni di dollari) è inoltre un aitante latin lover perseguitato dai giornali di gossip per i suoi repentini cambi di partner. La sua vita è in costante ascesa ma come spesso accade a chi ha più soldi di quanti ne possa spendere, la psiche non regge i ritmi di vita imposti dal suo lavoro: il suo disturbo compulsivo diventa un vero terrore dei germi, è affetto da tic labiali che lo rendono folle agli occhi dei suoi colleghi. Ciononostante, riesce a districarsi in un groviglio politico dovuto ai legami del governo degli Stati Uniti con la Pan Am, compagnia aerea detentore del monopolio nei voli transatlantici. Martin Scorsese, grazie anche all'interpretazione di Leonardo Di Caprio, tratteggia l'affresco di un personaggio istrionico, ambiguo e squilibrato, intercalando una galante ironia alla più lucida drammaticità. Tuttavia, benché “The Aviator” risulti un prodotto di eccellente fattura in tutte le sue caratteristiche (basti pensare alla splendida rappresentazione dell'America di quegli anni) l'eccessiva durata del lungometraggio, accompagnata da una anestetica emotività della pellicola, risulta l'unico punto debole di un'eccelsa opera cinematografica.
Voto: 8
Paola Priola

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione