prova The bourne ultimatum - recensione trama film

The bourne ultimatum: trama e recensione

The bourne ultimatum
Titolo originale: The bourne ultimatum
Produzione: Usa
Durata: 118
Genere: Azione/Thriller
Regia: Paul Greengrass
Uscita: 2007-11-01
Attori principali: Matt Damon, Paddy Considine, Joan Allen, David Strathairn, Julia Stiles, Scott Adkins, Edgar Ramirez
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 8.1/10 (39 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Il terzo capitolo della serie di successo che vede Matt Damon ritornare nei panni dell'agente segreto Jason Bourne nella sua ultima avventura.
Come già saprete i due precedenti (The Bourne Identity del 2002 e The Bourne Supremacy del 2004) hanno sbancato il box office a livello mondiale, incassando 500 milioni di dollari.
Alla ricerca della propria identità, passerà per le principali città europee, scontrandosi con gli agenti del Blackbriar, per terminare la sua folle corsa dove tutto ebbe inizio: New York.
Recensione:
Terzo capitolo della fortuna serie di Matt Damon nei panni di Jason Bourne, killer addestrato dalla Cia che, a metà fra James Bond e Memento, tenta di recuperare la propria identità scontrandosi con la stessa organizzazione di cui era parte. Diretto da Paul Greengrass, già regista di The Bourne supremacy datato 2004, la pellicola inizia con un prologo a tratti dispersivo ambientato a Mosca, per poi diluire i perché e i come della storia attraverso i dialoghi fra i personaggi, dai quali apprendiamo dell'esistenza di un programma del dipartimento della Difesa, Blackbriar, con il compito di addestrare killer al servizio del governo per i casi in cui si richiede l'eliminazione immediata della minaccia. A fianco di Matt Damon si ritrovano volti già noti negli episodi precedenti, come Joan Allen nei panni di Pamela Landy, il detective "pulito" coinvolto in una storia di corruzione disposto ad aiutare Bourne alla ricerca della verità, e Julia Stiles nei panni dell'agente Nicky Parsons. La vicenda si noda in 120 minuti di adrenalina pura, con inseguimenti mozzafiato fra corse in moto, a piedi o in macchina, ritmati da un sonoro improvviso e repentino, regalandoci ambientazioni mai noiose fra Mosca, Londra, Madrid, New York e Tangeri. Il montaggio fa la parte del leone con inquadrature caotiche e frenetiche nei momenti salienti assemblate da Rouse, già autore di The italian job. Meritevole di menzione anche la colonna sonora, divenuta ormai topos della saga perché comune a tutti gli episodi, particolarmente azzeccata con il finale a sorpresa. Presenti quindi tutti gli strumenti per immergersi nel vivo dell'azione, anche se il nostro Memento in stile 007 ricorda Highlander, con salti e arrampicate degne dell'Uomo Ragno o voli in stile Superman.
Voto: 7,5
Paola Priola
Trailer:

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione