prova Talos - L'ombra del Faraone: film

Talos - L'ombra del Faraone

Talos - L'ombra del Faraone
Titolo originale: Tale of the mummy
Produzione: Usa/Lussemburgo/Regno Unito
Durata: 119
Genere: Fantastico
Regia: Russell Mulcahy
Uscita: 2004-07-16
Attori principali: Jason Scott Lee, Louise Lombard, Sean Pertwee, Lysette Anthony, Michael Lerner, Jack Davenport, Christopher Lee
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 9.2/10 (6 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Una spedizione in Egitto riporta alla luce la tomba di Talos. Gli archeologi entrati nella tomba muoiono e il sito viene chiuso. Cinquanta anni dopo nuovi archeologi, muniti di tute protettive e delle più moderne tecnologie, profanano nuovamente la tomba riportando il sarcofago al British Museum di Londra. Poco tempo dopo, in occasione dell'allineamento dei pianeti del sistema solare, accadrà qualcosa di terribile.
Recensione:
Un finale imprevedibile, una sceneggiatura originale e una discreta regia capace di realizzare un film abbastanza interessante e diverso da "La Mummia" (film con il quale il confronto è immediato e inevitabile). Eppure "Talos - l'ombra del faraone" è incredibilmente pesante.

Il film è governato da un ritmo lento e risulta decisamente noioso. Sebbene non sia eccessivamente lungo è troppo "diluito" e pieno di parti tediose e monotone in cui non accade assolutamente nulla.

Non si capisce perché il regista abbia deciso di allungare un film altrimenti interessante trasformandolo in una lunga successione di dialoghi che caratterizzano quasi tutte le scene e che tra l'altro non sono affatto interessanti, anzi piuttosto noiosi.

A essere precisi l'inizio e il finale sono molto curati e avvincenti, al contrario di tutta la parte centrale in cui è impossibile non notare uno sforzo probabilmente eccessivo per diversificarsi dal film "La Mummia". L'idea di lasciare il mostro sotto forma di bende, fin quasi alla fine, fa si che tutte le vittime muoiano praticamente nello stesso modo. E questa scelta blocca ogni possibilità del regista di rendere il film più interessante. A nostro parere rappresenta insomma una martellata sui piedi che il regista ha deciso di darsi e che non è riuscito a gestire.

Inoltre manca la tensione e il pathos, anche per colpa di una recitazione carente e di un'insieme di dialoghi e situazioni scontate, ripetitive e insignificanti.
Peccato perché molte idee erano buone e sarebbe bastata qualche piccola modifica: un cast più selezionato, dialoghi più interessanti o anche solo il semplice accorciare il film per renderlo davvero valido. Peccato anche perché, nonostante "La Mummia", il film avrebbe avuto il proprio spazio vitale (dato che quest'ultimo è quasi più una commedia che un horror).

Un film molto simile al quello in questione è uno sconosciutissimo filmetto di fantascienza di serie C, con un titolo anonimo (che lascerebbe pensare a tutto meno che a mostri fantascientifici): "Detective Stone". Ebbene questo "filmetto" tiene testa più che egregiamente al film in questione, anzi riesce a creare un'atmosfera di mistero veramente perfetta e un ritmo incalzante capace di farci sobbalzare sulla sedia.

Insomma, il film in questione non è da buttare ma non vale la pena di vederlo al cinema o in videocassetta. Se proprio volete affittare qualcosa vi consiglio "La Mummia".
Voto: 7,0
Gik25

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione