prova Society: film

Society

Society
Titolo originale: Society: The horror
Produzione: Usa
Durata:
Genere: Horror
Regia: Brian Juzna
Uscita: 0000-00-00
Attori principali: Billy Warlock, Devin Devazquez, Conny Danese, Patrice Hennings
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.4/10 (12 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Bill Whitney, un ragazzo dell’alta società, è perseguitato da incubie visioni che lo fanno sentire a disagio nell’ambiente in cui vive. Nelrapporto con la famiglia, con i compagni del college e con lopsicanalista Bill percepisce qualcosa di finto e orribile proveniente daun mondo che gli è completamente estraneo. Un giorno l’ex-fidanzatodella sorella gli fa ascoltare un nastro da cui risulta che i membridella famiglia di Bill abbiano rapporti incestuosi. Allarmato Bill portaquel nastro dal suo psicanalista come prova delle sue preoccupazioni, maquando il dr. glielo fa riascoltare dal nastro non esce niente dianormale. Intanto l’amico che gli aveva dato la cassetta muore in unincidente, mentre qualcuno sembra divertirsi a spaventare Bill constupidi scherzi. Bill comincia a rispondere male ai suoi genitori e unasera lo neutralizzano con dei sedativi e lo portano in ospedale. Unamico lo aiuta a fuggire, ma Bill vuole scoprire il vero volto dellasocietà in cui vive. Arrivato in casa di una ragazza conosciuta a unafesta trova tutti i membri dell’alta società che lo attendono per unabizzarra cerimonia. Bill assiste alla morte dell’ex-fidanzato dellasorella, creduto morto, che è portato in sala e ucciso in modo orribile.I convenuti si spogliano e si buttano sul ragazzo immobilizzato,cominciando a fondersi fisicamente con la vittima in un’abominevoleorgia. Bill riesce a fuggire dalla villa grazie all’intervento di unamico, mentre l’elite della società sprofonda nel modo più comico tra lalussuria di corpi melmosi e filamentosi che letteralmente si fondono unonell’altro.
Recensione:
In un film horror non è facile conciliare la tensione dell’horrorclassico, quella tipica del thriller e gli FX. Ebbene, Brian Juzna c’èriuscito! E’ proprio questa formula magica a rendere "Society"unodei films più inquietanti del “tramonto” dell’horror anni 80. Il filminizia con un’atmosfera di minaccia strisciante per poi trasformarsi inun vero e proprio incubo. Nelle scene finali "Society "raggiunge ilpicco della maestria di Screaming Mad George (autore tra l’altro degliFX di "Re-animator 2"(1990), sempre di Juzna) in un’orgia dicarne, sangue e altri liquidi dove i corpi mutanti della società-benesguazzano in una vomitevole e nauseabonda girandola di lussuria egozzoviglia.

Qualcuno potrebbe definire il film come la lotta di classe secondo Juzna;e perché no? I riferimenti all’asse ricco-povero sono espliciti, anchese conditi da un insano sarcasmo. L’elite resta nascosta, manifestandosisolo occasionalmente, ma smentendosi subito, e asseconda le paure del“diverso”, per poi uscire da quei sepolcri imbiancati che diventano igiacigli di un ributtante simposio auto-celebrativo.

Concludo con una nota personale: non so a quanti sia successo, maguardando "Society"ho provato una certa nostalgia per un’esteticae un’atmosfera, giunte all’ultimo stadio già nel 1989, di cui oggi non èrimasto neanche il ricordo.
Voto: 7,0
STEFAAN-OI

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione