prova Non entrate in quel colleggio: film

Non entrate in quel colleggio

Non entrate in quel colleggio
Titolo originale: The house of sorority row
Produzione:
Durata:
Genere: Horror
Regia:
Uscita: 0000-00-00
Attori principali:
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.7/10 (6 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Mark Rosman, con un passato di aiuto regista per Brian De Palma, firma questo film a basso costo che s'inserisce nel mini-filone, assai in voga negli '80, dei "Sorority Movies". Tale serie di films (tutti piuttosto simili fra loro, invero?) sono in pratica degli slasher interpretati quasi totalmente da donne, ambientati in collegi per ragazze dove il consueto psycho-killer imperversa. "Non entrate in quel collegio" non esce da questi collaudati binari, ma ha comunque una confezione ed un senso della narrazione dignitosi. Un donna austera ha trasformato la sua villa in un dormitorio per studentesse. Le ragazze non amano la "direttrice" per via dei suoi metodi tirannici e puritani e decidono di organizzare uno scherzo ai suoi danni. Lo scherzo riesce benissimo, tant' che la donna ci resta secca e cosi' le studentesse si trovano nel panico pi totale. Mentre cercano di occultare il cadavere, qualcuno inizia ad ucciderle una ad una? Tutti i clich dello slasher sono rispettati appieno, ma la discreta fotografia ed il buon ritmo permettono di soprassedere sulla mancanza di idee "fresche". Ci sono diversi omicidi ma il gore dosato con parsimonia. Le interpreti se la cavano abbastanza bene, tenendo in considerazioni anche il fatto che i ruoli loro assegnati sono abbastanza stereotipati (c' la timida, la svampita, la cinica, l'idealista ecc?). In definitiva un discreto prodotto low-budget che intrattiene bene per un'ora e mezza.
Recensione:
Mark Rosman, con un passato di aiuto regista per Brian De Palma, firma questo film a basso costo che s'inserisce nel mini-filone, assai in voga negli '80, dei "Sorority Movies". Tale serie di films (tutti piuttosto simili fra loro, invero…) sono in pratica degli slasher interpretati quasi totalmente da donne, ambientati in collegi per ragazze dove il consueto psycho-killer imperversa. "Non entrate in quel collegio" non esce da questi collaudati binari, ma ha comunque una confezione ed un senso della narrazione dignitosi. Un donna austera ha trasformato la sua villa in un dormitorio per studentesse. Le ragazze non amano la "direttrice" per via dei suoi metodi tirannici e puritani e decidono di organizzare uno scherzo ai suoi danni. Lo scherzo riesce benissimo, tant' che la donna ci resta secca e cosi' le studentesse si trovano nel panico pi totale. Mentre cercano di occultare il cadavere, qualcuno inizia ad ucciderle una ad una… Tutti i clich dello slasher sono rispettati appieno, ma la discreta fotografia ed il buon ritmo permettono di soprassedere sulla mancanza di idee "fresche". Ci sono diversi omicidi ma il gore dosato con parsimonia. Le interpreti se la cavano abbastanza bene, tenendo in considerazioni anche il fatto che i ruoli loro assegnati sono abbastanza stereotipati (c' la timida, la svampita, la cinica, l'idealista ecc…). In definitiva un discreto prodotto low-budget che intrattiene bene per un'ora e mezza.




Si ringrazia AlexVisani.comper la recensione
Voto: 6,5
AlexVisani.com

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione