prova K-19 - recensione trama film

K-19: trama e recensione

K-19
Titolo originale: K-19: The Widowmaker
Produzione: Usa/Germania/GB
Durata: 110
Genere: Drammatico
Regia: Kathryn Bigelow
Uscita: 2002-11-15
Attori principali: Harrison Ford, Liam Neeson, Joss Ackland, Peter Sarsgaard
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 8.2/10 (10 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Durante la seconda guerra mondiale un sottomarino russo deve affrontare un danno al reattore nucleare. Un guasto gravissimo che potrebbe portare all?esplosione del sottomarino stesso. Il comandante dovrÓ tentare di mettere in salvo i suoi uomini, ma gli unici in grado di dare soccorso nei paraggi sono gli americani contro i quali la Russia Ŕ in guerra?
Recensione:
Il film Ŕ indubbiamente ben diretto e ottimamente interpretato, ma la storia narrata e i protagonisti tanto esaltati dal film sembrano quasi colpevoli. Se da un lato la storia reale, da cui Ŕ tratto il film, narra verosimilmente di un valoroso ed abile comandante, messo a dura prova dalla sfortuna, e dal verificarsi di un guasto dalle conseguenze potenzialmente disastrose, per di pi¨ in un periodo storico particolarissimo in cui mettere in salvo i suoi uomini non poteva essere considerata come prioritÓ assoluta. Dall?altro, la storia, come Ŕ narrata nel film, appare ben diversa: vediamo un comandante troppo esigente, quasi al limite della luciditÓ che mette in pericolo i suoi uomini con esercitazioni continue e manovre assurde, che rischiano di distruggere il sottomarino stesso. E se giÓ questo risulta vagamente irritante cosa dire poi del preferire mandare verso morte sicura una squadra di soldati nel tentativo di riparare il reattore nucleare senza tute antiradiazioni, quando gli sarebbe bastato richiedere l?aiuto degli americani ed affondare il sottomarino. Infine l?antenna radio a lunga distanza che avrebbe permesso di chiamare i soccorsi, si Ŕ danneggiata proprio durante le esercitazioni evidentemente troppo azzardate volute proprio dal comandante. E anche nel finale viene data qualche parziale giustificazione di alcune scelte, la realtÓ Ŕ che sarebbe bastata una sottilissima differenza nell?impostazione del film per evitare allo spettatore il dubbio amletico, pi¨ che giustificato, sul personaggio interpretato da Harrison Ford, che di fatto appare decisamente tutt?altro che eroico. La psicologia dei personaggi non Ŕ particolarmente curata, ma gli attori recitano comunque egregiamente e nel complesso il film Ŕ abbastanza godibile, anche se avrebbe riscosso maggiori consensi giustificando meglio alcune delle scelte del comandante del sottomarino.
Voto: 7,5
Gik25

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione