prova Ju-On - The Grudge: film

Ju-On - The Grudge

Ju-On - The Grudge
Titolo originale:
Produzione:
Durata:
Genere: Horror
Regia: Takashi Shimizu
Uscita: 0000-00-00
Attori principali:
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 0.0/10 (0 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Ju On: la maledizione di una persona che muore in preda ad una collera furiosa che si accumula, e poi si scatena nei luoghi in cui quella persona è vissuta. Quelli che la incontrano muoiono, e una nuova maledizione prende vita".
Questa è la prefazione iniziale di “Ju On” horror nipponico del 2003 diretto in modo elegante da Takashi Shimizu. Film composto da vari episodi il cui unico filo conduttore è una casa, all'interno della quale, anni addietro, si era consumato uno spaventoso delitto. Chiunque abbia un minimo di interazione con quella abitazione, sia diretta che indiretta, subirà una fine inevitabilmente orribile. La pellicola è una concatenazione di eventi accaduti a una serie di personaggi che, in qualche modo, hanno avuto a che fare con quel misterioso luogo. Ognuno prefissato da un nome…quello del protagonista del singolo episodio, al quale un triste destino lo attende.Nonostante spesso dall'oriente ci arrivino pellicole tutt'altro che memorabili e, spesso , sopravvalutate ( vedi “The ring”, “The eye”, “Dark Water” ) questo “Ju On” si è rivelato una grandissima sorpresa. Pur non avvalendosi di una gran quantità di effetti speciali e non contenendo esplicite scene di violenza, questo film ha la capacità di suscitare, fin dalle prime sequenze, un certo disagio. Gli ampi silenzi, le estenuanti attese, la consapevolezza che prima o poi qualcosa dovrà pur succedere, sono i punti di forza di questa pellicola e, spesso, essi stessi si risolvono con un tipo di spavento forse banale e ripetitivo ma di indubbia efficacia.E sicuramente, chi lo vedrà, non potrà piì dimenticarsi di quei volti grigi e freddi con gli occhi sbarrati, vittime, appunto, dello Ju On , di quel carico di odio che pervade quella casa. Non c'è un vero protagonista: la storia segue semplicemente le vicende dei singoli personaggi fino a sfociare in un finale sicuramente prevedibile, ma lo stesso impressionante. Curioso e azzeccato il fatto che le musiche siano del tutto assenti. Visto il successo della pellicola, è stato girato, appena l'anno dopo, un sequel, il modesto “Ju On 2” che cerca di ricalcare con esiti sconfortanti i fasti del predecessore.
Assolutamente da non perdere.
Voto: 7,5
Filippo Fassino

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione