prova Il mondo di Horten: film

Il mondo di Horten

Il mondo di Horten
Titolo originale: O' Horten
Produzione: Norvegia, Germania, Francia
Durata: 90'
Genere: Commedia, Drammatico
Regia: Bent Hamer
Uscita: 2009-06-19
Attori principali: Baard Owe, Espen Skjrnberg, Ghita Nrrby, Henny Moan, Bjrrn Floberg, Kai Remlow, Per Jansen, Bjarte Hjelmeland
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 3.0/10 (1 voto)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Odd Horten è un macchinista dei treni norvegesi ma ha guidato lo stesso treno sullo stesso tragitto per così tanto tempo che anche il resto della sua vita è diventata una routine di monotoni rituali.
Dopo quaranta anni di onorato servizio, è giunto il momento di andare in pensione. La sua ordinata, solitaria esistenza di 67enne sta per cedere il passo ad un futuro di imprevisti che daranno un nuovo corso alla propria esistenza.
Recensione:
Il mondo di Horten è uno di quei film girati con un registro narrativo decisamente surreale e grottesco, con dialoghi ridotti all’osso e spesso, senza un senso apparente. Un’ironia caustica, espressa a volte solo con le bellissime riprese dei volti, domina sottilmente la storia. Qua e là, qualche nuvola di poesia scorre veloce come a voler allietare il cuore dello spettatore per qualche istante. Notevole la fotografia, che spesso sembra, ma non è, quella di Timo Salminem e dettagliata la ricostruzione di una Oslo nevosa cupa e raggelata… A volte si ha l’impressione di trovarsi dinnanzi un film di Aki Kaurismaki, peccato però che manchi l’anima autenticamente folle dei film di Kaurismaki, e che le situazioni si riducano, troppo spesso, a meccanicismi narrativi che rendono la storia prevedibile e di una freddezza che a mio avviso non tocca le corde della settima arte (né quelle dell’anima), ma solo quelle dell’esercizio di stile. Questo non toglie,ovviamente, che il film con la sua malinconica stravaganza voglia offrire un suo importante messaggio di fondo: non è mai troppo tardi per “colorare” e cambiare il corso della propria vita.
Voto: 6
Stefania Muzio

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione