prova I fiumi di porpora 2: film

I fiumi di porpora 2

I fiumi di porpora 2
Titolo originale: Les Rivi?res pourpres 2
Produzione: Francia
Durata: 1h e 40'
Genere: Thriller/Giallo
Regia: Olivier Dahan
Uscita: 2004-03-26
Attori principali: Jean Reno, Benoit Magimel
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.7/10 (17 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Il ritrovamento di un cadavere, crocifisso e murato vivo in un'abbazia di frontiera tra Francia e Germania, è il primo di una serie di misteriosi ed efferati omicidi perpetuati da strani monaci. Monaci dell'apocalisse, senza volto e capaci di atti soprannaturali… Ma è davvero così? Al commissario Niemans (Jean Reno) il compito di indagare sul mistero.
Recensione:
A dire la verità sinceramente mi aspettavo di più dal seguito di uno dei migliori film di sempre, "I fiumi di porpora" è uno dei più grandi capolavori del genere giallo/thriller, pieno di suspense, allucinante eppure credibile e pieno di misteri la cui sola menzione ci fa rabbrividire.
Il film in questione è comunque abbastanza bello, ma appartiene a un genere leggermente diverso rispetto al primo episodio, molti potrebbero infatti trovarlo assurdo e molti dei fan del primo rimarranno delusi. Del resto anche il regista non è lo stesso: nel primo era Mathieu Kassovitz (L'odio, Gothica), nel secondo è Olivier Dahan.

E la differenza di registi si nota davvero tantissimo: i difetti principali del film si riscontrano infatti quasi tutti in carenze registiche. Anzi a essere sinceri, a nostro parere la regia è decisamente scarsa!
La trama piena di suspense, intrighi e misteri viene resa in modo quasi incoerente e senza la giusta tempistica narrativa. La scelta di alcune scene, soprattutto all'inizio, rende il film particolare e variopinto (lo scontro con lo spacciatore, l'uomo investito), caratteristiche che non si addicono proprio a quello che doveva essere un thriller gotico!

Comunque il film è molto diverso dal primo capitolo, con cui non ha praticamente nulla a che vedere. Non c'è l'atmosfera che ci aspetteremmo, da film gotico, ma rimane solo quella di mistero e irrealtà. Tutto si svolge secondo uno stile di combattimento frenetico (mi verrebbe da dire, quasi in stile Matrix) pieno di salti incredibili (di palizzate alte due metri o più) e rapide scalate di case, c'è persino qualche combattimento corpo a corpo (arti marziali). Insomma il tutto è ben diverso da quanto ci saremmo aspettati…
Personalmente mi sarei aspettato qualcosa di molto simile a "Il nome della rosa" (film stupendo che vi consiglio di vedere quanto prima) con omicidi inspiegabili e atmosfere cupe e goticheggianti…

I monaci dell'apocalisse, apparentemente dotati di poteri soprannaturali, creano sì una certa atmosfera, ma irritano molti degli spettatori che hanno amato il primo episodio… Insomma, è un film di fantascienza o un thriller?

Tuttavia il film è comunque abbastanza valido e sebbene sia indubbiamente inferiore al primo, rimane uno dei pochi thriller da vedere. Se deciderete di andarlo a vedere, però ricordate che è un film a se e non deve essere paragonato col primo!

Tralasciando quindi le differenze rispetto al primo episodio e le aspettative dovute al nome del film, credo che i principali difetti del film siano due, entrambi imputabili al regista e allo sceneggiatore: il primo riguarda il modo di esporre il film. La trama del romanzo da cui è stato tratto il film è davvero interessante, anzi è a dir poco fenomenale, ma il modo di narrare il tutto è disdicevole. Non capisco perché il regista abbia calcato troppo la mano con acrobazie mirabolanti finendo per rendere la prima parte del film assurda e irritante.
Il secondo difetto riguarda l'eccessiva brevità: il film non è corto, ma scorre via troppo velocemente (per via di una tempistica narrativa completamente errata). Forse anche perché tutto il mistero viene dipanato nel giro di una sola scena…

Insomma, il film avrebbe potuto essere un vero capolavoro, all'altezza del precedente episodio se non addirittura superiore con pochissimo sforzo, ma non ci riesce e rimane un buon film leggermente assurdo e sbrigativo. Vale la pena di vederlo al cinema? Gli spettatori in sala erano divisi in due gruppi: se amate anche i film di fantascienza vi consiglio di vederlo. Altrimenti non so che dirvi, vedetelo solo se riuscite a sopportare un primo tempo apparentemente assurdo (il secondo vi piacerà sicuramente di più).
Voto: 8,0
Gik25

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione