prova I Zombie: film

I Zombie

I Zombie
Titolo originale: I Zombie: A Chronicle of Pain
Produzione: Inghilterra
Durata: 1h e 19'
Genere: Horror
Regia: Andrew Parkinson
Uscita: 1999-01-01
Attori principali: Dean Sipling, Ellen Softley
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 6.2/10 (53 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Un giovane studente, fidanzato e felice, si reca in un bosco per raccogliere campioni di muschio da studiare in laboratorio. Per sua sventura una ragazza ferita e in evidente stato confusionale lo morde sul collo infettandolo con un virus sconosciuto…
Il ragazzo capirà ben presto cosa gli sia successo e che per sopravvivere non potrà far altro che mangiare esseri umani…
Recensione:
Il regista decide di affrontare l'argomento Zombie da un punto di vista alternativo: descrive la trasformazione psicologica oltre che fisica del protagonista indugiando moltissimo sui particolari.

È un filmetto di serie B e si vede subito, è adatto solo ai cultori del genere, tuttavia le tecniche di ripresa sono interessanti e innovative e in fin dei conti anche il film in sé non è poi così malvagio. Le musichette sono scelte bene e gli effetti speciali sono (purtroppo) molto convincenti. Purtroppo perché il film è esageratamente schifoso, splatter se vogliamo, l'attenzione del regista per il particolare macabro è a mio parere eccessiva.

La scelta di una trattazione psicologica dell'argomento zombie fa tendere il film verso una certa monotonia che però è gestita discretamente bene dal regista e non si trasforma mai in vera e propria noiosità. La trasformazione è abbastanza curata sotto entrambi i punti di vista (mentale e fisico), e dato che non ci sono altri film di questo genere per un cultore di film horror il film in questione potrebbe persino essere interessante, potrei quasi arrivare a consigliarlo se non fosse per il fatto che a mio parere molte scene sono eccessivamente forti (splatter, gusto per il gore eccessivo). Tuttavia la psicologia non è abbastanza realistica e convincente, né tanto meno profonda…

L'attenzione per i dettagli è evidente dall'inizio alla fine: durante la trasformazione il mostro diviene sempre più debole, gli incubi si fanno sempre più frequenti, le ossa si rompono facilmente e la sua mente fatica a distinguere tra realtà e fantasia.

Nel finale il peggioramento del film è nettissimo. Il fattore psicologico viene completamente abbandonato mentre il gusto dell'orrido e del particolare macabro rendono il film vomitevole e quasi inguardabile. Inoltre pessime scelte registiche contribuiscono a peggiorare la situazione (lo zombie rimane col pene in mano mentre si masturba pensando alla ex ragazza… era proprio necessario?) Verso il finale la visione del film diventa sempre più difficile tranne che per gli stomaci veramente molto forti. Mi chiedo se tanta crudezza sia necessaria in un che film dovrebbe (o almeno vorrebbe) essere psicologico…

Insomma un film di serie B, originale (dato che è il primo a presentare la trasformazione in Zombie vista dagli occhi del protagonista), ma eccessivamente forte e discutibile. Consigliabile solo agli amanti dello splatter, se non amate le scene violente e volete proprio vederlo fermatevi a tre quarti del film dopo non accade nulla di particolare ma le scene diventano quasi vomitevoli.
La qualità del film sul dvd è tutt'al più discreta e non al livello di quella a cui siamo abituati.
Voto: 6,5
Gik25

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione