prova Haute Tension: film

Haute Tension

Haute Tension
Titolo originale: Haute Tension
Produzione:
Durata:
Genere: Horror
Regia: Alexandre Aja
Uscita: 0000-00-00
Attori principali:
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 9.7/10 (3 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
?Haute Tension?, ovvero ?Alta Tensione?, tradotto dal francese. Un titolo che promette ed un film che mantiene le promesse del titolo. Il giovanissimo regista Aja realizza, con grande senso del ritmo e della suspense, una pellicola dal plot semplice (e non poco debitore nei confronti di ?Intensity? di Dean R. Koontz ) ma dalla resa estremamente aggressiva ed efficace. Due giovani studentesse, Alex e Marie, si recano nella campagna francese per studiare, in vista degli ultimi esami universitari. Le due vengono accolte dalla famiglia di Alex, in una fattoria immersa in un'atmosfera placida e silente. Ma la tranquillità  viene spezzata brutalmente dall'arrivo, nel cuore della notte, di un perverso psychokiller che massacrerà  l'intera famiglia e rapirà  Alex. Marie, dopo essersi nascosta, potrebbe fuggire, sana e salva, poichà© l'assassino non si è accorto della sua presenza. Invece si getta all'inseguimento del pazzo con l'obbiettivo di salvare l'amica ancora in vita. Ma il finale di film rivelerà  una ben pi๠agghiacciante verità . Il senso del ritmo è scandito con perfezione ineccepibile, in questo horror francese che si avvale anche di ottime interpretazioni e degli effetti speciali del sempre bravo Giannetto De Rossi. La storia semplice è un puro pretesto per creare situazioni al cardiopalma, realizzate con perizia tecnica e senso del thrilling. Il semplice atto di sbirciare dietro una porta semichiusa diventa in ?Haute Tension? una situazione di insostenibile angoscia. Gli ambienti tranquilli si trasformano in trappole mortali dove la follia, brutale e puramente maligna, irrompe senza pietà  per nessuno. La lotta impari contro il male assume contorni profondamente disperati. Sesso e violenza ci vengono mostrati in modo intelligente e funzionale, risultando molto disturbanti. Ottima la cupa fotografia cosi' come efficace è la colonna sonora in cui figurano anche i nostrani ?Ricchi e Poveri? (so che sembra cosa ridicola, ma credetemi nel contesto funzionano!). Il film tiene col fiato sospeso, nonostante nel finale la sceneggiatura opti per una brusca sterzata che lascia piuttosto basiti, per gli evidenti buchi di logicità . Forse è questo l'unico limite di ?Haute Tension?: avere una pretesa fuori luogo, in un prodotto che come unico vero scopo ha quello di far paura. Resta comunque uno degli horror pi๠riusciti del 2003.
Recensione:
“Haute Tension”, ovvero “Alta Tensione”, tradotto dal francese. Un titolo che promette ed un film che mantiene le promesse del titolo. Il giovanissimo regista Aja realizza, con grande senso del ritmo e della suspense, una pellicola dal plot semplice (e non poco debitore nei confronti di “Intensity” di Dean R. Koontz ) ma dalla resa estremamente aggressiva ed efficace. Due giovani studentesse, Alex e Marie, si recano nella campagna francese per studiare, in vista degli ultimi esami universitari. Le due vengono accolte dalla famiglia di Alex, in una fattoria immersa in un'atmosfera placida e silente. Ma la tranquillità viene spezzata brutalmente dall'arrivo, nel cuore della notte, di un perverso psychokiller che massacrerà l'intera famiglia e rapirà Alex. Marie, dopo essersi nascosta, potrebbe fuggire, sana e salva, poiché l'assassino non si è accorto della sua presenza. Invece si getta all'inseguimento del pazzo con l'obbiettivo di salvare l'amica ancora in vita. Ma il finale di film rivelerà una ben più agghiacciante verità. Il senso del ritmo è scandito con perfezione ineccepibile, in questo horror francese che si avvale anche di ottime interpretazioni e degli effetti speciali del sempre bravo Giannetto De Rossi. La storia semplice è un puro pretesto per creare situazioni al cardiopalma, realizzate con perizia tecnica e senso del thrilling. Il semplice atto di sbirciare dietro una porta semichiusa diventa in “Haute Tension” una situazione di insostenibile angoscia. Gli ambienti tranquilli si trasformano in trappole mortali dove la follia, brutale e puramente maligna, irrompe senza pietà per nessuno. La lotta impari contro il male assume contorni profondamente disperati. Sesso e violenza ci vengono mostrati in modo intelligente e funzionale, risultando molto disturbanti. Ottima la cupa fotografia cosi' come efficace è la colonna sonora in cui figurano anche i nostrani “Ricchi e Poveri” (so che sembra cosa ridicola, ma credetemi nel contesto funzionano!). Il film tiene col fiato sospeso, nonostante nel finale la sceneggiatura opti per una brusca sterzata che lascia piuttosto basiti, per gli evidenti buchi di logicità. Forse è questo l'unico limite di “Haute Tension”: avere una pretesa fuori luogo, in un prodotto che come unico vero scopo ha quello di far paura. Resta comunque uno degli horror più riusciti del 2003.




Si ringrazia AlexVisani.comper la recensione
Voto: 7,5
AlexVisani.com

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione