prova Death Sentence: film

Death Sentence

Death Sentence
Titolo originale: Death Sentence
Produzione: Usa
Durata: 110
Genere: Drammatico/Thriller
Regia: James Wan
Uscita: 2007-08-31
Attori principali: Kevin Bacon, Kelly Preston, John Goodman, Garrett Hedlund, Yorgo Constantine, Aisha Tyler, Matt O'Leary, Leigh Whannell, Jordan Garrett, Stuart Lafferty, Freddy Bouciegues
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 9.0/10 (4 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Nick Hume è un tranquillo padre di famiglia. Una notte in una isolata stazione di servizio assiste all'omicidio di suo figlio da parte di una banda di rapinatori.
Sconvolto dal dolore decide di farsi giustizia uccidendo uno dei delinquenti, l'autore materiale dell'omicidio, che si rivelerà essere il fratello del capo di una delle bande più pericolose della città.
S'innesca così una spirale di violenza inarrestabile e sarà l'inizio della fine per il novello giustiziere.
Recensione:
Gli anni '70 e '80 ci hanno regalato una galleria di antieroi che sono rimasti nell'immaginario collettivo di un'intera generazione. Giustizieri duri e tutt'altri che puri, figli delle immense metropoli americane, richiesti a gran voce da una società ormai stremata e pessimista. E il cinema si è ampiamente nutrito di questa percezione, di questo caos sfornando e serializzando personaggi che spaziavano dal poliziotto dai modi spicci (shaft, Callaghan) al cittadino giustiziere, padre di famiglia, vittima della violenza che incrina e distrugge i suoi valori trasformandolo in carnefice. Bronson e il suo giustiziere della notte rappresentano l'archetipo di questo vero e proprio filone che in questi ultimi anni sta tornando di moda. Dopo un decennio, gli anni '90, dove i personaggi diventano politically correct e la violenza si trasforma stilizzandosi all'estremo, le ultime produzioni cinematografiche sfruttano il genere, forse figlie di una nuova ondata di insicurezza latente, senza sentire il bisogno di reinventarlo, perché in fondo le paure sono le medesime, ma rivisitandolo in chiave post-moderna e rinfarcendolo di iper violenza fumettistica. Bacon (Nicholas Hume) è un uomo felice e realizzato che dopo aver assistito all'uccisione del figlio sprofonda in un abisso di disperazione che sfocia in un istinto di vendetta che attuerà e pagherà a caro prezzo. James Wan confeziona un lucido western metropolitano a metà strada tra Tarantino e Michael Bay, non avendo pero' l'anarchica follia del primo, ma avvicinandosi all'impronta visiva del secondo. Le numerose scene ultra violente soddisferanno i palati degli amanti del gore; Wan è infatti tra i creatori della saga di Saw. Il cast non delude, Bacon tratteggia un personaggio forse un po' caricaturale, ma sempre credibile, anche dove la sceneggiatura non lo aiuta affatto. Un plauso particolare a John Goodman viscido e degenere genitore/ricettatore a capo della banda, sempre in parte e grande professionista. In conclusione Death Sentence è un dignitoso prodotto di genere, versione hard del più impegnato e blasonato Il buio nell'anima di Neil Jordan, ci regala quasi due ore di tensione e adrenalina che in un panorama saturo di action-movies risibili e thriller troppo scontati risulta una gradevole sorpresa.
Voto: 7
Pietro Ferraro

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione