prova 21: film

21

21
Titolo originale: 21
Produzione: U.S.A.
Durata: 125
Genere: Drammatico
Regia: Robert Luketic
Uscita: 2008-04-18
Attori principali: Kevin Spacey, Laurence Fishburne, Kate Bosworth, Jim Sturgess, Liza Lapira, Sam Golzari, Aaron Yoo, Jack McGee, Kal Thompson, Rebecca Marshall
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 8.1/10 (15 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Ben Campbell (Jim Sturgess) è una giovane mente brillante che necessita di 300.000 dollari per poter accedere alla facoltà prestigiosa di Harvard. Sfruttando la sua abilità con i numeri, sbanca legalmente Las Vegas..
Recensione:
Tratto dal romanzo di Ben Merzich, "Blackjack Club" e liberamente ispirato a una storia vera, 21 è la storia di Ben, un talentuoso ragazzo ricco di capacità ma povero di soldi che decide di darsi al gioco non d'azzardo, bensì legamente conteggiato per assicurarsi soldi utili alla retta universitaria e alla vita lussuosa. Il suo professore di matematica Micky (Kevin Spacey) lo inserisce nella squadra di black jack, costituita da ragazzi scelti fra gli allievi del corso per le loro capacità superiori alla norma. In breve diventa il suo pupillo nonché il capo squadra, nel gergo dei casinò il cosiddetto puntatore. 21 mostra, neanche tanto velatamente, lo stravolgimento della vita di uno studente qualunque, destinato al successo grazie a qualità innate, a causa del vizio del gioco e della cupidigia umana di fronte al denaro. Ben è il tipico ragazzo per bene, senza soldi ma onesto – una sorta di Peter Parker senza poteri – che lavora per mantenersi gli studi e sogna un futuro da medico. Entrando a far parte della squadra di BlackJack, lui come tutti i giovani partecipanti subisce una trasformazione: i valori propri di ciascuno vengono distrutti dal desiderio di denaro, le amicizie si rompono per rivalità e lo stesso professore, il manager del gruppo, si rivela un uomo avido e senza scrupoli. Come ben prospetta una trama lineare e lacunosa, il finale è retorico: la parabola di Ben che, trascurando le amicizie, gli affetti e i valori che l'hanno sempre contraddistinto, non solo alla fine non possiede i soldi per pagarsi la retta, ma si ritrova da solo. E nella solitudine, realizza il valore di ciò che ha sempre disprezzato e ignorato, finché non l'ha perduto. Composto da un cast di giovani stelle come Sturgess (Across the Universe) e da veterani quali Kevin Spacey e Laurence Fishbourne (Matrix) il regista si dirama in inquadrature allucinate, metropoli fantastiche e meravigliose vedute di Las Vegas, simbolo della cupidigia e degli eccessi, nonché si dilunga grazie a sequenze rallentate dal grande effetto. Il risultato che ne consegue è un prodotto ben giostrato e accattivante, capace di divertire, rilassare e far riflettere.
Voto: 7,5
Paola Priola

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione