Half-Life 2

Preview
Half-Life 2


: Gik25



Introduzione
Nel 1998 Half-Life cambiò per sempre il mondo dei videogame, con la sua combinazione di suspense, azione frenetica, curiosità e voglia di andare avanti. HL ci tenne incollati ai monitor per mesi in singleplayer e per anni coi vari pacchi in multiplayer. Fu nominato miglior gioco di sempre per PC. E segnò un record di incassi con più di otto milioni di copie vendute (Commandos per confronto ne vendette un milione).

Come sarà il seguito di uno dei migliori giochi di tutti i tempi?
Half-Life 2 promette di mantenere invariate la stessa suspense e la stessa sfida dell’originale, aggiungendo un’interazione con l’ambiente mai vista finora sugli schermi di un computer, un’AI a cui si fatica a credere e una grafica che non ha nulla da invidiare a quella di Doom III.

Preview
È stato presentato all’E3 con un filmato di 23 minuti del peso di 500 Mb, che potete scaricare a questo link. Il filmato inizia mostrando un uomo in giacca e cravatta (il G-man). Il dettaglio della faccia è straordinario, ma quello che stupisce di più sono i 40 “muscoli” che determinano l’espressione del volto. Grazie a questa straordinaria tecnologia è possibile conferire un aspetto realistico alle espressioni assunte dei personaggi del gioco.

Subito dopo viene mostrata la straordinaria fisica del videogioco: gli scenari possono modificarsi in real time e i diversi materiali hanno diversi comportamenti (suoni, resistenza, galleggiano o meno in acqua). Ma soprattutto c’è una straordinaria gestione degli urti e della forza di gravità. Nonché dell’interazione con l’acqua. In HL2 vedremo bombe che fanno, letteralmente, saltare in aria i nemici. Vedremo oggetti galleggiare in acqua, ponti colpiti che si rompono, travi che oscillano legate a un filo…

Inoltre si potranno guidare i veicoli: nel filmato si vede Gordon alla guida di una piccola macchina senza tettuccio. Si vede poi l’auto ribaltarsi e Freeman la usa come scudo contro un’astronave che gli spara contro. È veramente incredibile vedere l’auto indietreggiare colpita dalle raffiche del velivolo.

In un’altra scena vediamo un gruppo di zombie divelto da un’elica (simile a quella di un elicottero) fissata a terra. Vediamo alcuni di loro continuare a vivere e strisciare dopo essere stati tagliati a metà, e devo dire che è davvero una bella scena.

Assistiamo esterrefatti a un AI (Intelligenza Artificiale) degna di nota: vediamo i nostri amici che ci intimano di dargli copertura, mostri che cercano un’altra entrata dopo che abbiamo sbarrato la prima. Incontriamo gente con cui possiamo parlare, che ci spiega cosa sta succedendo. La cosa più entusiasmante è vedere l’effetto che scaturisce dall’uso combinato di AI e scene preprogrammate. Il risultato è veramente straordinario e appagante.

Anche gli effetti “naturali” sono molto curati: con mostri che prendono fuoco e continuano a bruciare, acqua che scorre, che lascia galleggiare oggetti, ed altro ancora. Bellissime le esplosioni, con pezzi di muri ed oggetti che saltano via (anche se solo in alcuni posti).

La sequenza finale è molto spettacolare ed è forse quella che più di tutte le altre contribuisce a creare hype, intorno a questo titolo della Valve: un ragno gigante alto come un palazzo spunta da dietro un angolo costringendo Freman e i suoi alleati alla ritirata. Il ragno sputa una sostanza non meglio definita contro un ponte distruggendone una parte, nel frattempo un altro ragno si fa strada attraverso un palazzo semidistrutto.
La creatura armata di armi simili a mitragliatrici viene chiamata “strider”
Oltre alla città del filmato (City17), dislocata nell'Est europeo, in HL2 visiteremo un porto, una prigione, un oceano prosciugato e una grande nave rompighiaccio. Insomma le ambientazioni, che sembrano curatissime nei minimi dettagli e artisticamente molto valide, saranno anche numerose.
Insieme al gioco verrà rilasciato anche l'editor che dovrebbe permettere sia lo sviluppo di mappe che di modelli, skin, mod ed altro ancora.

La storia?
Beh come sapete Half_Life è rimasto famoso per il suo gameplay e per l’ambientazione cinematografica. In HL2, la storia riprenderà il finale del primo capitolo: questo significa che Gordon Freeman ha deciso di collaborare con il G-Man, meglio noto come "uomo della valigetta". Del resto non c’era possibilita di scelta (alla fine di Half-Life poteva scegliere, ma in caso di non collaborazione sarebbe morto). Ancora una volta non ci saranno filmati di intermezzo, ma credo di trovare tutti concordi nell’affermare che non se ne sente la necessità…

Longevità
Alcuni ritengono che l’immenso lavoro svolto nel caratterizzare le locazioni (dobbiamo ammettere che la città lascia esterrefatti per la qualità delle texture e il dettaglio degli edifici) potrebbe costringere la Valve a rilasciare un gioco molto corto (si veda Unreal 2), oppure si ripropongono le stesse locazioni più volte con texture o dettagli leggermente diversi.
Purtroppo non è possibile escludere che cosa è possibile, tuttavia il tempo trascorso dal primo HL (4 anni) è stato più che sufficiente e la Valve fino ad oggi si è comportata in maniera egregia, producendo un videogioco perfetto e ottimizzato in maniera straordinaria anche nei dettagli non principali (tempi di caricamenti tra un livello e l’altro dell’ordine di mezzo secondo). Insomma fino ad oggi alla Valve si sono dimostrati dei perfezionisti e tutti noi riponiamo fiducia in loro.
Oltretutto non dobbiamo dimenticare che in ogni caso HL2 garantirà un lunghissimo tempo di gioco: moltissimi mod saranno creati dagli appassionati e molti saranno i pacchi rilasciati dalla Sierra.

Insomma il gioco promette veramente bene, restate sincronizzati per gli aggiornamenti