prova Unbreakable - Il predestinato - recensione trama film

Unbreakable - Il predestinato: trama e recensione

Unbreakable - Il predestinato
Titolo originale: Unbreakable
Produzione: Usa
Durata: 1h 46
Genere: Thriller
Regia: M. Night Shyamalan
Uscita: 2000-10-22
Attori principali: Bruce Willis, Samuel L. Jackson, Robin Wright Penn.
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 5.6/10 (7 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
David Dunn (Bruce Willis) è una guardia giurata di uno stadio e l'unico sopravvissuto di un disastroso incidente ferroviario.Dopo aver ricevuto un biglietto misterioso scoprirà perchè in quasi tutta la sua vita non si è mai ammalato...
Recensione:
La struttura del film è divisa in ipotetici capitoli tipici dei fumetti: La vita quotidiana, un evento sconvolgente, una scoperta difficile da accettare, la consapevolezza.Il meccanismo non sembra importante, ma il regista stesso se ne accorse durante la lavorazione e decise di cambiare e modificare il montaggio in base a questa visione. Dopo un infortunio David Dunn lascia la squadra di football e diventa guardia giurata dello stadio,si sposa e diventa padre. Il vuoto che sente, di cui ignora la provenienza, sarà presto riconosciuto da Elijah (Samuel L. Jackson) il proprietario di un negozio di fumetti che, indagando sulla storia dell'uomo e della sua apparente invincibilità, trova nelle tavole fumettistiche la risposta al mistero. Il personaggio di Elijah è tipico dei comic-books americani, soprattutto di ispirazione Marvel.La contrapposizione fra il bene e il male, la teoria degli opposti (per cui dall'esistenza di una persona buona dipende quella di una malvagia), i dubbi e le incertezze di chi scopre che la vita che sembrava banale e ripetitiva nasconde invece un significato preciso, sono tutti temi che si possono ritrovare nelle storie a vignette degli ultimi trent'anni.In più il suo handicap fisico, descritto con delicatezza e rabbia allo stesso tempo, rivela la forza e la volontà di conoscenza dietro a dolori insostenibili. Incredibile interpretazione di Bruce Willis, in panni decisamente insoliti, introspettivo e profondo e ormai abituato a lavorare con l'amico Jackson (sempre superbo)da diversi anni.Buona la scelta di Robin Wright( nel ruolo di Audrey Dunn) e adorabile la presenza di Spenser Treat Clark che interpreta il figlio Joseph. La pellicola risale al 2000,ed è scritta e diretta da M.Night Shyamalan (Il Sesto senso, The Village). Il regista rivela un approccio diverso alla sceneggiatura rispetto alla sua solita linea d'azione. Il pubblico a cui è rivolto ad esempio, come la scelta meticolosa dei protagonisti e dei loro "poteri", ricorda molto quello dell'ultima sua fatica "Lady in the Water"concepito come una fiaba urbana e incentrato sulla lotta fra forze opposte. La fotografia è particolarmente curata e oscura, elemento importante in film come questi in cui la suspance e il cammino interiore si rivelano particolarmente sofferenti. Il genio dietro tutto questo è Eduardo Serra, veterano direttore della fotografia, che ha curato le atmosfere de " La ragazza dall'orecchino di perla" e il recente "Blood Diamond". Sicuramente un film da tenere in considerazione, per gli appassionati del regista e non, stupirà di certo.
Voto: 8
Ambra Zamuner

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione