prova The Illusionist - L'illusionista - recensione trama film

The Illusionist - L'illusionista: trama e recensione

The Illusionist - L'illusionista
Titolo originale: The Illusionist
Produzione: Republica Ceca, U.S.A.
Durata: 110
Genere: Fantastico/Drammatico
Regia: Neil Burger
Uscita: 2007-04-06
Attori principali: Edward Norton, Paul Giamatti, Jessica Biel, Rufus Sewell, Eddie Marsan, Jake Wood, Tom Fisher, Aaron Johnson
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.5/10 (25 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Un'illusionista di nome Einsenheim e l'ispettore di polizia Uhl cercano di trovare il confine fra realtà e magia. Quando il mago si esibisce a Vienna, la sua fama accresce e arriva alla voce di uno degli uomini più potenti d'Europa, il principe Leopold. Convinto che sia solo un truffatore, va a vedere un suo spettacolo, nel quale la sua fidanzata, Sophie, riscopre in Einsenheim il suo primo amore. Sophie verrà contesa dai due amanti mentre il poliziotto è incaricato di smascherare l'illusionista..
Recensione:
Nato da uno pseudo sconosciuto regista, l'illusionista è uno dei film al cinema che merita una menzione particolare. Einsenheim è un prestigiatore da due soldi o un vero mago? E' questo il compito della polizia di Vienna che, capeggiata da un poliziotto corrotto e scettico, ha il compito di trovare un pretesto per metterlo in prigione. I guai iniziano quando, per puro caso, l'illusionista incontra il suo primo amore, la futura sposa del principe ereditario Leopold. Neil Burger orchestra bene la pellicola in una fusione di realtà , immaginazione, suggestione e magia. Non è un semplice film che riguarda un mago e il suo talento; è la perlustrazione del confine fra realtà  e finzione, giocando sul ruolo di quest'ultime. Infatti fa pensare come la corruzione politica, pura realtà  nella società , si vorrebbe fosse solo una finzione e come l'amore sia una magia che coinvolge i cuori degli uomini. Da ricordare infatti la frase dell'illusionista "Ho vagato alla ricerca della soluzione del mistero [...] del perchè ti ho sempre tenuto nel cuore.." mentre parla con la duchessa, sua amata. La pellicola si snoda esattamente come uno dei tanti giochi da prestigiatore, tramite dei trucchi che ci confondono, deviandoci dalla trama reale, trattenendoci un po' col fiato sospeso, riuscendo a percepire solo alla fine, con una meraviglia simile a quella dello spettatore di fronte ad gioco di prestigio, come si conclude la trama. Caratterizzato da una storia d'amore, il regista non discerne le due caratteristiche: il talento del mago e la medesima si assemblano perfettamente, tant'è che l'amore, in questo film, trasuda magia e un'incantevole illusione. Emotivamente coinvolgente la prestazione di Edward Norton, il quale ha peraltro dichiarato di essersi allenato per mesi con giochi di prestigio, per potersi calare appieno nella parte. Certo, non paragonabile alla prestazione di American History X (che gli è valsa la nomination all'Oscar), ma senz'altro di ottimo livello. In definitiva, un film che per buona parte della pellicola sembra non possedere niente di speciale ma che, con l'inatteso finale, vale il prezzo del biglietto e un posto in prima fila.
Voto: 8

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione