prova Spider-Man 3 - recensione trama film

Spider-Man 3: trama e recensione

Spider-Man 3
Titolo originale: Spider-Man 3
Produzione: Usa
Durata: 140
Genere: Azione/Avventura
Regia: Sam Raimi
Uscita: 2007-05-01
Attori principali: Tobey Maguire, Kirsten Dunst, J.K. Simmons, Topher Grace, Thomas Haden Church, Rosemary Harris, Bryce Dallas Howard, James Cromwell, James Franco
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 9.0/10 (618 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Spiderman deve lottare contro nuovi nemici: Sandman, Venom e Goblin 2. L'Uomo Sabbia (Thomas Church), a contatto con una sostanza chimica assume i superpoteri. Solo Spiderman, una volta scoperto che il vero assassino dello zio Ben è Flint Marko (Uomo Sabbia) cerca in tutti i modi di contrastarlo. Ma resosi conto della vera forza del nemico, decide di accettare una "sostanza nera", capace di fornirgli nuovi super-poteri, a scapito però sua della moralità. Nel frattempo Peter Parker deve fare i conti con la concorrenza di un agguerrito fotografo trasformatosi poi in Venom sempre per la stessa sostanza di cui è vittima egli stesso. In seguito Goblin 2 (James Franco), che tenta di vendicare la morte del padre subita per mano di Spiderman. Inoltre è presente anche una nuova rivale per Mary Jane Watson (Kirsten Dunst), Gwen Stacy (Bryce Dallas Howard).
Recensione:
Terzo capitolo della saga dell'uomo ragno, il quale stavolta si trova a combattere oltre i suoi nemici di sempre, Sandman, Venom e Goblin, persino se stesso, alle prese con un simbionte, fuoriuscito da una meteorite, capace di garantirgli una forza maggiore a scapito della sua integrità morale.In Spiderman 3 ritroviamo il cast degli altri due episodi, ma cià che lo distanzia dai precedenti à l'intreccio narrativo, molto pià complesso e articolato.Proprio quando Peter Parker pare aver trovato la felicità grazie a Mary Jane e alla popolarità acquisita da Spiderman, scopre che il vero assassino dello zio Ben à a piede libero; lo stesso dopo una fuga rimane vittima di un esperimento nucleare trasformandosi in sabbia. Inoltre Harry à fermamente deciso a eliminare Spiderman, reo di averlo privato del padre. Nel frattempo il simbionte si serve della tuta di Spiderman per vivere, rendendolo pià aggressivo ma al tempo stesso malvagio. Sentendosi potente e invincibile, Peter Parker decide di servirsene. Sai Raimi stravolge la trama del fumetto mostrandoci uno spiderman introspettivo, alle prese con il conflitto esistenziale "del doppio", di chi varca il confine fra uso e abuso di potere a vantaggio personale, perchè "Da grandi poteri derivano grandi responsabilità" come citava il primo episodio. Il regista ci restituisce un'atmosfera gotica, metropoli cupe perennemente intaccate dalla pioggia scrosciante (quasi a ricordare lo stile di David Fincher) perfettamente allineate con la tematica della vendetta, parte integrante della storia. I 250 milioni di dollari spesi nella sceneggiatura sono valsi la pena, perchè Spiderman à di una qualità artistica sublime grazie alla presenza di impeccabili effetti speciali. I personaggi interagiscono fra loro e mutano il proprio carattere circolarmente: tutti i protagonisti cedono parte della propria moralità a favore della vendetta per poi redimersi nel finale con il tema del perdono. Grazie alla presenza di numerosi fili narrativi, emerge la sensazione di far bruciare troppa carne al fuoco. Sam Raimi si barcamena con ben cinque intrecci non riuscendo a svilupparli sempre in modo eccellente. In alcuni punti i passaggi chiave della storia sembrano quasi tagliar corto, attraverso soluzioni affrettate e poco opportune. Un esempio à la scena in cui Harry comprende finalmente l'innocenza di Spiderman grazie al suo maggiordomo, entrato improvvisamente a riverlargli l'evidenza dei fatti. Cià costituisce la nota stonata di un film altrimenti di pari grandezza artistica agli altri due: la sensazione di amaro in bocca che scorre insieme ai titoli di coda, probabilmente fomentato dalle troppe aspettative e dall'attesa spasmodica di un film considerato un cult ancor prima di uscire nelle sale. Nonostante l'Uomo Ragno perda smalto, è pur sempre eccellente.
Voto: 7,5
Paola Priola
Trailer:

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione