prova Marie Antoinette - recensione trama film

Marie Antoinette: trama e recensione

Marie Antoinette
Titolo originale: Marie Antoinette
Produzione: Usa
Durata: 125
Genere: Drammatico
Regia: Sofia Coppola
Uscita: 2006-11-17
Attori principali: Kirsten Dunst, Jason Schwartzman, Rip Torn, Judy Davis, Asia Argento, Marianne Faithfull, Aurore Cl?ment
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 7.3/10 (6 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Il film narra la vita della regina di Francia Maria Antonietta, nello sfarzo e nel lusso, ma costretta a seguire usanze assurde che non intaccano la sua gioia di vivere e il suo animo gentile.
Recensione:
Una versione completamente inedita di quella Maria Antonietta, regina di Francia, che fu giustiziata sulla ghigliottina e di cui Ŕ rimasta celebre la frase: "se non hanno il pane che mangino le brioche". Questo non Ŕ un film storico nÚ un documentario, prende semplicemente spunto da vicende e personaggi storici e sfrutta sapientemente le ambientazioni della famosa reggia di Versailles ricostruendola in tutto il suo splendore. Il film Ŕ realmente carino e supportato da musiche stupende e da un'abile regia, ma soprattutto da una Kirsten Dunst (l'avete vista in Spiderman) solare e radiosa, dolcissima e ingenua per scelta, capace di godersi la vita e perfetta per la parte. Tutta la pellicola si regge in pratica sulla recitazione della protagonista, oltre che sulla bellezza della reggia che fanno sognare tra giardini sterminati, fuochi pirici, interni arredati in modo stupendo e decine di servitori. La trama Ŕ tutt'altro che scontata, tutto ruota intorno alla storia sentimentale della protagonista, ai suoi problemi, e alle godibili "assurditÓ" cui dovrÓ abituarsi. Alla regina non Ŕ permesso di vestirsi da sola e ogni suo capriccio Ŕ un ordine. Sebbene il ritmo non sia lento, il film Ŕ leggermente noioso per chi Ŕ abituato a film d'azione e fantascienza. Il genere non Ŕ facile da individuare: sottolineando i problemi della regina, e dato il finale storico della pellicola, contrapposto all'animo gentile di lei, si potrebbe ritenerlo un drammatico. Tuttavia il film non termina secondo la versione storica: i due sovrani fuggono, e l'impostazione della pellicola in tono vivace, in stile da commedia, lascia supporre che il regista volesse comunicare la gioia di vivere di una ragazza carina e fortunata, servita, riverita e amata dal suo lui. Che tuttavia non per questo evita i problemi reali che colpiscono ogni coppia. Nel complesso quindi un film gradevole da vedere, per tutti gli spettatori dotati di un minimo di pazienza.
Voto: 7,5
Gik25
Trailer:

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione