prova L'avvocato del diavolo - recensione trama film

L'avvocato del diavolo: trama e recensione

L'avvocato del diavolo
Titolo originale: Devil's Advocate
Produzione: Usa
Durata: 138
Genere: Thriller
Regia: Taylor Hackford
Uscita: 1997-12-19
Attori principali: Keanu Rives, Al Pacino, Charlize Theron, Connie Nielsen, Jeffrey Jones, Jiudith Ivey, Craig T. Nelson
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 9.5/10 (14 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Kevin Lomax (Keanu Reeves) è un avvocato imbattuto di provincia che dopo l'ennesimo successo viene assunto dall'importante studio Milton a New York. Trascurando la moglie Mary Ann e attratto dal successo, l'avvocato verrà  tentato dal potere e dalla fama, tralasciando gli affetti e la propria anima?
Recensione:
Prima di questo film Taylor Hackford era a malapena conosciuto,Ufficiale e Gentiluomo sebbene la popolarità  non è film da annali di celluloide, si può parlare addirittura di un?epoca pre e post Avvocato del Diavolo. Ultimamente ha ritrovato il successo con Ray, girato nel 2004, ma nessuna pellicola come questa rinnova il successo ogni anno che passa. La forza della trama, che di per sè non è nulla di originale, sta nel puntare principalmente sulla corruzione di se stessi. In tutti i lavori del mondo si mette in discussione la propria scala di valori e gli avvocati, in genere, sono quelli che pensano di pi๠a come poter sopperire alle scelte che sono costretti a fare. I dialoghi e le interpretazioni sono i punti focali della pellicola, ma anche i collegamenti biblici, la potenza delle immagini e delle atmosfere infernali riprodotte in un mondo moderno, ma sempre corrotto da interessi e comportamenti immorali. La figura dell'avvocato penalista che si ritrova a difendere pericolosi criminali, ma lotta continuamente con la sua coscienza e natura è affascinante poichè reale e sempre attuale.La compostezza di Keanu Reeves e la capacità  di dare un ritratto di eticità  irreprensibile, contribuiscono a rendere Kevin Lomax una perfetta vittima nelle mani di potenze tentatrici. L'attenzione dello spettatore però non può che essere catturata dalla straordinaria bravura di Al Pacino che, nel ruolo di John Milton, crea un'immagine diabolica del tutto personale e convincente, attraente e magnetica, finendo con uno splendido monologo, che è diventato un pezzo di storia nel mondo cinematografico.Buona anche la prova dell'attrice Charlize Theron, anche se non una delle sue migliori performance, la quale riesce in ogni modo a sostenere dignitosamente una posizione gravosa fra ruoli complessi e sovrastanti. Sappiamo davvero fare le scelte giuste sempre? Possiamo resistere alla seduzione del potere e del denaro, che ci influenzano in ogni passo, mettendo a rischio chi realmente siamo? La sceneggiatura ci aiuta a rispondere nel finale.
Voto: 8
Ambra Zamuner

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione