Hulk

Trama e Recensione di:
Hulk


Voto: 8,0

: Gik25
Karolis (P233)



Titolo originale: The Hulk
Produzione: Usa
Durata: 2h e 18'
Genere: Fantastico
Regia: Ang Lee
Uscita: 29/08/2003
Attori principali: Jennifer Connelly (Betty Ross), Eric Bana (Bruce Banner/Hulk)

Trama
David Banner è uno scienziato che lavora per i militari nell’ambito della ricerca sui nanorobot (robot microscopici in grado di guarire ferite in pochi secondi). I suoi metodi sono però discutibili, e quando arriva a fare da cavia per uno dei suoi esperimenti viene licenziato e, in seguito, arrestato. Il figlio, Bruce, cresce senza sapere chi fossero i genitori. Trent'anni più tardi, anche il figlio è diventato uno scienziato e si occupa delle stesse ricerche del padre. Nel tentativo di salvare la vita di un collega, viene sottoposto a una fortissima scarica di radiazioni gamma. Ma non muore, anzi subisce la mutazione genetica che gli permetterà di diventare Hulk, ogni volta che perderà le staffe. I militari, comandati dal generale Ross (il padre di Betty, la ragazza di Bruce), gli danno la caccia per evitare che gli sbalzi di umore di Bruce mettano a repentaglio la vita di civili innocenti.

Recensione (Gik25)
Alcuni hanno visto in questo film una sorta di Apocalipse Now o Platoon, e hanno lodato il film per il messaggio che dovrebbe trasmettere. Personalmente non credo che il film abbia grandi intenti morali (più commerciali direi). Di conseguenza ho ritenuto opportuno considerarlo come un qualunque film d’azione. Per intenderci, credo che film come “Batman” di Tim Burton possano considerarsi incentrati su un determinato messaggio (che incide quindi profondamente sul giudizio) ben più di Hulk.
Dunque premetto che Hulk non è assolutamente un brutto film, ma potrebbe deludere chi si aspetta un film all’altezza di Batman, X-men o Spiderman. Il regista, Ang Lee, è bravo ma non all’altezza di Sam Raimi (Spiderman) o di Tim Burton (Batman). Inoltre il personaggio di Hulk è talmente forzatamente inverosimile che potrebbe infastidire anche gli amanti dei film di fantascienza. Di contro il film è spettacolare, sia per le esplosioni e i combattimenti, sia per l’ingente numero di mezzi militari che entusiasmeranno sicuramente gli appassionati del settore.
Il finale, che lascia presagire un seguito, è un po’ il punto debole del film, senza entrare nei dettagli (per non rovinare la trama a chi dovesse ancora vederlo), possiamo dire che gli ultimi combattimenti sono totalmente inverosimili, quasi fastidiosi da vedere… ma per fortuna durano poco.
La parte iniziale ci introduce alla vicenda, ci svela parte della storia, e lascia delle incognite che verranno svelate nella seconda parte. Il modello narrativo è quello classico, utilizzato anche da Spiderman, e non introduce nulla di nuovo, se non le immagini divise in due in stile fumetto. Nella prima parte comunque non c’è nulla da biasimare, anzi è scorrevole, chiara e ben strutturata.

È la seconda parte la più difficile da giudicare: Hulk viene presentato come un personaggio che nonostante l’apparenza è buono, non attira quindi il nostro risentimento. Ma non è nemmeno l’eroe, che aiuta la società. Non fa nulla di così altruistico. Non è Batman, Superman o Spiderman che salvano continuamente gente in pericolo è un essere pericoloso, difficile da controllare, buono, ma in parte egoista! Che è contento quando perde il controllo (lo dice Bruce a Betty).
Per questo Hulk non ci conquista e non ottiene in toto la nostra fiducia. (Che fareste voi se foste nei militari?)
L’aspetto più fastidioso di Hulk è quindi proprio questo: Superman non attira nemmeno in minima parte il nostro risentimento, non ci preoccupa, non distrugge i carriarmati, non distrugge mezza San Francisco. E per quanto irrealistici siano i suoi superpoteri non ce ne accorgiamo minimamente. Hulk invece è “uno scimmione” potenzialmente pericoloso e soprattutto isterico, e vederlo saltare per 5 Km ci sembra appunto inverosimile. Credo che il regista avrebbe dovuto cercare di rendere i suoi superpoteri più verosimili: 100 m sarebbero stati più che sufficienti. Dà l’impressione di essere un supereroe per bambini piccoli, ai quali piacciono i numeri grandi, le “sparate”, la potenza... Ma il risultato che si ottiene è opposto per gente un po’ più matura.

Stupendi invece gli effetti speciali, e soprattutto quelli che definirei effetti “militari”. Come ho già detto il film piacerà sicuramente agli amanti di questo settore: bombe, elicotteri, aerei, soldati speciali, fucili, carri armati, swat, strutture top secret sotterranee e schiume al poliuretano espanso (esiste veramente) sono presenti in tutti i modelli e nella loro massima spettacolarità. Le scene in cui Hulk vede esplodere una bomba da pochi metri o quella in cui affronta gli elicotteri sono estremamente spettacolari e divertenti. Inoltre gli effetti speciali rendono il tutto molto convincente, quasi verosimile… gli spari che rimbalzano sulla pelle di Hulk o l’effetto della cluster bomb sono semplicemente perfetti, e in contrapposizione con la sua capacità di spiccare salti inconcepibilmente lunghi.

Concludendo, devo ammettere che Hulk può piacere o non piacere, e che consiglio un voto non lo riassume in alcun modo. Tuttavia è anche vero che pur “gustandolo” appieno non arriva al livello di nessuno dei capolavori sopraccitati. Sinceramente vi consiglio comunque di vederlo, godendosi gli effetti speciali e la trama e di non far troppo caso ai superpoteri un po’ esagerati.

Voto: 8,0





Recensione (Karolis - P233)
Hulk, questo eroe verde, brutto, cattivissimo e che rompe tutto quello che incontra per esprimere la sua rabbia... A dir la verità ho guardato il film solo per vedere come veniva messa in pratica questa idea. La trama ovviamente è molto scadente, anche abbastanza noiosa in certi punti (sotto l'aspetto "trama" Spiderman, che non considero un gran film, è molto migliore) però il film si salva per gli effetti speciali. Non so ora se i fan (io non lo sono mai stato) del mostro verde sono rimasti delusi, ma io personalmente non mi aspettavo nulla di speciale (e nulla di speciale ho visto) e l'ho guardato solo per vedere le azioni (a volte anche molto irrealistiche) del mostro verde... Come ha anche detto Gik25, credo anch'io che un film del genere possa essere molto apprezzato dai bambini (ho un fratello di cinque anni e credo che Hulk gli piacerebbe molto). Se non avete niente di meglio da fare dategli un occhiata, ma vi avviso che c'è di meglio.

Voto: 5